Project Description

vicolo longo – quartiere santa caterina

Le pietre rivivono quando hanno storie di uomini da raccontare; esse riconoscono l’umore di un calpestio dalla sua andatura, claudicante o sicura, lenta o ansante, sono in grado di capire gli umori degli uomini che le abitano, si deprimono con loro e con loro rifioriscono a nuova vita se chiamati ad un ruolo sociale specifico e se, nel mondo, hanno un posto da occupare. Probabilmente non esiste un codice prestabilito in grado di far sì che esse rivivano dopo una fase di lungo silenzio eppure il restauro, condiviso prima e abbracciato poi dagli abitanti, oggi ha restituito al rione, ai suoi vicoli e cortili l’immagine di un tempo. L’intervento nello specifico ha realizzato il restauro della pavimentazione, costituita da un manto di ciottolato a riquadri ortogonali di pietra bianca attraverso il suo rinvenimento e ripristino delle porzioni mancanti, l’installazione, in alcuni punti strategici, di appositi elementi d’arredo urbano quali la “cillitta”, una fontanella dell’acqua, fulcro della vita ed icona simbolica dei momenti di aggregazione più frequenti nei quartieri popolari; piante rampicanti, giardini verticali, in corrispondenza di sedute in pietra per usufruire di zone d’ombra per il riposo e per la sosta nelle ore calde del giorno. Così oggi il quartiere di Santa Caterina e i suoi vicoli hanno nuovamente storie da narrare: un fotografo ritrae due novelli sposi seduti sulle panchine, narrandoci di un amore che corona il sogno di due vite, le panche sono spettatrici di quotidiani incontri tra vicini che si narrano storie di figli lontani, di riappacificazioni, o semplicemente del quotidiano vivere.

progetto: 2016

durata lavori: 5 mesi

foto: vincenzo papa